Shaolin: l’arte marziale per eccellenza

Lo Shaolin è l’arte marziale cinese per eccellenza e sempre più persone nel mondo e nel nostro Paese ne sono affascinate e ci si avvicinano. Con l’espressione cinese shaolin che significa letteralmente pugno della giovane foresta ci si riferisce: al tempio Shaolin situato a nord della Cina (Henan) dove è nato il Kung Fu e all’insieme di stili di arti marziali che hanno in comune tutta una serie di caratteristiche. Così come ricorda realizzazione siti Roma, la storia di questa disciplina è piuttosto antica: la sua nascita avviene intorno al V secolo d.C., secondo la leggenda fu un monaco indiano di nome Bodhidharma a tramandare le prime tecniche di combattimento, meditazione e respirazione ai monaci cinesi buddisti del Tempio Shaolin.

Nel corso di Shaolin a Milano si dà grande importanza all’apprendimento costante e graduale del praticante, che da principiante ha la possibilità di raggiungere un ottimo livello di maestria grazie alla pratica.

Programma Shaolin

Un buon programma di Shaolin prevede l’insegnamento delle seguenti materie di studio:

  • Studio delle posizioni fondamentali che rappresentano l’abc del Kung Fu consentendo al praticante di sviluppare forza e stabilità.
  • Studio delle forme moderne e tradizionali, queste considerate il cuore dell’arte marziale cinese, esistono forme antiche di grande prestigio che in passato venivano insegnate solo ad una stretta cerchia di persone (vedi i maestri con gli allievi in Cina).
  • Apprendimento corretto delle tecniche di pugno e di calcio.
  • Conoscenza delle tecniche di leve articolari statiche e dinamiche e delle proiezioni dell’avversario.
  • Comprensione delle strategie del combattimento per imparare a sferrare attacchi e difendersi in modo efficace.
  • Studio delle armi dello Shaolin tradizionale, come il bastone, la lancia, la sciabola etc.
    Arte marziale una Via per la vita
    Oltre a tutti questi elementi tecnici è importante “entrare” e comprendere pienamente i principi e i valori del Kung Fu, che possono migliorare nettamente la vita di un individuo per molteplici motivi.

Il Kung Fu insegnato in modo genuino tramanda valori precisi come il rispetto per se stessi e gli altri, l’umiltà mantenendo sempre un comportamento disponibile e generoso con le persone, la rettitudine dando l’esempio agli altri, la lealtà con un atteggiamento sincero, la fiducia in sé e nel prossimo accrescendola con gesti concreti.

Questi valori rappresentano delle basi importanti sia nella crescita del bambino – motivo per cui il Kung Fu è molto indicato – sia per l’adulto che ha modo di migliorare il suo carattere rafforzando la fiducia che ha in sé stesso e la sua determinazione.

Dai più piccoli ai più grandi tutti possono avvicinarsi al profondo percorso dell’arte marziale cinese, che una volta abbracciato non si può fare altro che amare.

Una introduzione al Kung Fu

COS’E’ IL KUNG FU ?

Il Kung Fu è l’insieme delle Arti Marziali Tradizionali Cinesi.
Letteralmente il termine sta ad indicare un esercizio che richiede uno sforzo costante, energia, dedizione e che viene eseguito con abilità.
Per indicare le arti marziali i cinesi adoperano anche altri nomi, per esempio :
Wu Shu : Arte Marziale.
Kuo Shu : Arte Nazionale.
Chung Kuo Ch’uan: Boxe cinese.
Kung Fu è il nome maggiormente popolare in occidente e ad Hong Kong. A Taiwan si usa più spesso dire Kuo Shu.
In Cina Popolare il termine ufficiale è Wu Shu. Il Kung Fu è costituito da un numero incredibile di stili diversi, i quali sono stati suddivisi in due grandi famiglie denominate Wai Chia e Nei Chia. Wai Chia significa” Sistema esterno “ e comprende i cosiddetti “stili esterni”, chiamati cosi perche in essi si evidenziano soprattutto le caratteristiche “esteriori” di forza e velocità. Il più importante stile esterno è lo Shaolin Classico della Cina del nord.
Il “Sistema Interno” o Nei Chia comprende gli “stili Interni”, chiamati così per l’importanza in essi attribuita alle caratteristiche “interiori” quali per esempio l’energia interna e quella mentale. Il più noto stile interno è il T’ai Chi Ch’uan.

COS’E’ IL T’AI CHI CH’UAN?

Il termine T’ai Chi Ch’uan significa boxe (Ch’uan) della suprema (T’ai) polarità (Chi).
Trattasi di un’arte marziale(boxe) basata sulle leggi che regolano l’interazione di quelli che sono, secondo il pensiero cinese, i due “poli” o principi base dell’universo : il principio positivo, maschile (Yang) , e quello negativo, femminile (Yin). Ma il T’ai Chi Ch’uan può venir anche praticato come una ginnastica morbida meditativa, particolarmente indicata per la salute psicofisica perché stimola e potenzia l’energia vitale dell’uomo quella, che per la medicina tradizionale cinese, scorre nei meridiani energetici, corsie preferenziali che l’energia, il” Chi “, sceglie come emanazione degli organi interni. Ed è soprattutto sotto questa forma che il T’ai Chi ch’uan è stato diffuso fra la popolazione cinese tra la fine dell’ Ottocento e l’inizio del Novecento. Il successo fu enorme e oggi milioni di cinesi, oltre a un numero sempre crescente di occidentali, praticano quotidianamente questo esercizio che in Oriente viene considerato uno dei mezzi migliori per mantenersi in buona salute e diventare longevi.