Shaolin: l’arte marziale per eccellenza

Lo Shaolin è l’arte marziale cinese per eccellenza e sempre più persone nel mondo e nel nostro Paese ne sono affascinate e ci si avvicinano. Con l’espressione cinese shaolin che significa letteralmente pugno della giovane foresta ci si riferisce: al tempio Shaolin situato a nord della Cina (Henan) dove è nato il Kung Fu e all’insieme di stili di arti marziali che hanno in comune tutta una serie di caratteristiche. Così come ricorda realizzazione siti Roma, la storia di questa disciplina è piuttosto antica: la sua nascita avviene intorno al V secolo d.C., secondo la leggenda fu un monaco indiano di nome Bodhidharma a tramandare le prime tecniche di combattimento, meditazione e respirazione ai monaci cinesi buddisti del Tempio Shaolin.

Nel corso di Shaolin a Milano si dà grande importanza all’apprendimento costante e graduale del praticante, che da principiante ha la possibilità di raggiungere un ottimo livello di maestria grazie alla pratica.

Programma Shaolin

Un buon programma di Shaolin prevede l’insegnamento delle seguenti materie di studio:

  • Studio delle posizioni fondamentali che rappresentano l’abc del Kung Fu consentendo al praticante di sviluppare forza e stabilità.
  • Studio delle forme moderne e tradizionali, queste considerate il cuore dell’arte marziale cinese, esistono forme antiche di grande prestigio che in passato venivano insegnate solo ad una stretta cerchia di persone (vedi i maestri con gli allievi in Cina).
  • Apprendimento corretto delle tecniche di pugno e di calcio.
  • Conoscenza delle tecniche di leve articolari statiche e dinamiche e delle proiezioni dell’avversario.
  • Comprensione delle strategie del combattimento per imparare a sferrare attacchi e difendersi in modo efficace.
  • Studio delle armi dello Shaolin tradizionale, come il bastone, la lancia, la sciabola etc.
    Arte marziale una Via per la vita
    Oltre a tutti questi elementi tecnici è importante “entrare” e comprendere pienamente i principi e i valori del Kung Fu, che possono migliorare nettamente la vita di un individuo per molteplici motivi.

Il Kung Fu insegnato in modo genuino tramanda valori precisi come il rispetto per se stessi e gli altri, l’umiltà mantenendo sempre un comportamento disponibile e generoso con le persone, la rettitudine dando l’esempio agli altri, la lealtà con un atteggiamento sincero, la fiducia in sé e nel prossimo accrescendola con gesti concreti.

Questi valori rappresentano delle basi importanti sia nella crescita del bambino – motivo per cui il Kung Fu è molto indicato – sia per l’adulto che ha modo di migliorare il suo carattere rafforzando la fiducia che ha in sé stesso e la sua determinazione.

Dai più piccoli ai più grandi tutti possono avvicinarsi al profondo percorso dell’arte marziale cinese, che una volta abbracciato non si può fare altro che amare.

L’attrezzatura indispensabile per il Muay Thai

Tutte le discipline sportive e in particolare da quelle che fanno riferimento alla lotta e alle arti marziali hanno bisogno di attrezzature particolari e specifiche che devono essere obbligatoriamente presenti all’interno delle palestre che propongono corsi del genere.

Ciò comunque non esclude che alcuni attrezzi di piccole dimensioni possano essere acquistati online su shop dedicati che propongono le migliori selezioni di attrezzature per quanto riguarda le arti marziali e in particolare per quanto riguarda gli articoli per abbigliamento per Muay Thai. Con l’agenzia pompe funebri Roma disponibile 24h è possibile lavorare ottimamente anche in questo senso, se dovesse succedere qualche particolare incidente. Al fine di evitare ciò, va comunque detto che questa arte marziale vede l’utilizzo di svariate protezioni.

Il Muay Thai è una disciplina molto particolare che deve essere praticata in tutta sicurezza all’interno di strutture attrezzate che possano fornire, oltre allo spazio, anche insegnanti competenti che possano seguire adeguatamente ogni singolo allievo. Per questo quando si va a scegliere un corso di Muay Thai da frequentare è importante prediligere classi progressive e non troppo numerose.

Muay Thai e l’abbigliamento legato a tale disciplina

Molta attenzione deve inoltre essere rivolta all’abbigliamento Muay Thai e all’attrezzatura necessaria che deve essere selezionata con cura. Ovviamente conoscere le migliori marche e le prestazioni necessarie per poter praticare questa disciplina non è semplice per questo potersi affidare a professionisti del settore che possano fornire una selezione accurata di prodotti e di marche.

Su molti siti specializzati per gli sport da combattimento si possono trovare le migliori marche mondiali come per arti marziali e Mixed Martial Arts come i guanti per MMA.

Un abbigliamento giusto per il Muay Thai come le cavigliere per thai boxe in molti casi rappresentano il giusto punto di partenza per la pratica di uno sport e per l’approfondimento di particolari discipline quali il Muay Thai.

Avere il meglio del mercato ad un prezzo concorrenziale è l’obiettivo di ogni venditore che fin dalla sua nascita ha sempre selezionato i prodotti certificati di più alta qualità e garantiti nel tempo e nella durata.

Raymond Daniels, nato per vincere

Se al giorno d’oggi la Kickboxing è riconosciuta a livello mondiale nonostante sia uno sport giovane, è soprattutto merito degli Stati Uniti. Padri fondatori di questa disciplina, hanno subito valorizzato i contenuti di quest’arte e l’hanno proposta non solo con un ottima abilità mediatica, ma anche attraverso figure entrate nell’immaginario collettivo come Joe Lewis, Bill Wallace, Pole line hardware fittings e tanti altri. Il punto di riferimento attuale è sicuramente l’indiscusso campione Raymond Daniels. Un mix devastante, temuto dai suoi avversari, riverito e rispettato da chiunque, tipico showman dentro e fuori dal ring.

Ereditando i geni combattivi da suo padre Frank Daniels, Raymond pratica arti marziali da 23 anni (e lui ne ha 28), è sesto grado di cintura nera nel Kenpo e nel Shotokan Karate e quinto grado di cintura nera nel Tae Kwon Do. Inoltre, ha trascorso gli ultimi tre anni nella World Combat League di Chuck Norris specializzandosi nel full-contact e nel gioco di squadra. La musica non è cambiata, perché anche qui ha totalizzato record su record, sbaragliando la concorrenza per manifesta superiorità. Quest’anno ha debuttato nel MMA (Mixed Martial Arts), una specialità dove è consentito gareggiare usando diverse combinazioni di stili. Il suo obiettivo è raggiungere, per poi superare, un altro mostro sacro del circuito Kickboxing, ossia Cung Le che detiene il record di imbattibilità nel MMA ed è l’attuale Campione dei Pesi Medi della Strikeforce (un’altra tipologia di competizione basata sempre sulle arti marziali miste). Uno scontro tra questi due sarebbe a dir poco esplosivo.

“Sono nato sul ring e vivo per diventare il migliore combattente di tutti i tempi. Non voglio essere paragonato a nessuno ma solo a me stesso”, ripete sempre nelle sue interviste Raymond Daniels. Questo suo spirito ha contagiato parecchi ragazzi che vogliono avvicinarsi al mondo della Kickboxing, consapevoli che una fonte d’ispirazione simile non capita tutti i giorni. Allenamento duro, sacrificio e voglia di emergere stanno influenzando la nuova generazione di lottatori di americani, e quale miglior banco di prova se non i prossimi Mondiali di Kickboxing Juniores e Cadetti che si svolgeranno a Napoli dal 24 al 27 settembre? Non assisteremo alle strabilianti prestazioni di un fenomeno come Raymond Daniels, ma di certo sarà difficile annoiarsi.

Ai Mondiali di Kickboxing parteciperanno 65 nazioni dei cinque continenti con oltre duemila atleti diretti da 80 arbitri internazionali. Il Palazzetto dello sport ‘A. Trincone’ di Pozzuoli sarà il teatro di questa manifestazione che prevede un flusso mai registrato prima in un evento mondiale per questo sport di alta spettacolarità che in Italia conta oltre 700 società sportive nazionali.